Il raduno di Pontida 2019 è ufficialmente iniziato. Già dalla prima mattinata di oggi, domenica 15 settembre, il famoso pratone della Valle San Martino è stato letteralmente presto d’assalto dal popolo verde.

LEGGI ANCHE: L’intervento di Matteo Salvini, leader della Lega

Il raduno di Pontida compatta il popolo leghista

Il raduno di Pontida ha compattato il popolo leghista. Dopo la lunghissima estate che ha segnato la crisi di Governo innescata proprio da Matteo Salvini e dunque la nascita dell’Esecutivo giallorosso tra Movimento Cinque Stelle e Pd, la tradizionale manifestazione che si sta svolgendo in queste ore nel “sacro suolo” della Valle San Martino è stata l’occasione per per rinvigorire il loro senso di appartenenza.

LEGGI ANCHE: Slogan, immagini sacre e contestazioni FOTO E VIDEO

Tantissimi leghisti da ogni dove

Sono giunti da ogni regione d’Italia i leghisti che questa mattina hanno riempito il pratone in fregio alla Provinciale a Pontida, storica sede dei raduni sin dai tempi di Umberto Bossi. L’imponente afflusso, come accade ogni anno, ha creato qualche disagio alla circolazione stradale, che comprensibilmente è rallentata proprio in prossimità del raduno. In questi minuti sul palco si stanno iniziando ad alternare i vari relatori, il momento ovviamente più atteso è il discorso di Matteo Salvini, che facilmente si scaglierà sul neonato Governo “Conte Bis”. Il segretario leghista è atteso sul palco attorno alle 13.

Leggi anche:  Tav, Terzo Valico e turismo nell'incontro tra Piemonte e Liguria

LEGGI ANCHE: Nogara: “Ci riprenderemo la nostra libertà” FOTO

Piemonte presente

E naturalmente, già come in passato, sono numerose le delegazioni piemontesi presenti al raduno. Gli esponenti della Lega, infatti, sono lì per appoggiare ancora una volta il Capitano, il loro leader.