Il sindaco di Torino Appendino perde un altro consigliere. Un altro esponente del Movimento  5 Stelle di Torino che fa un passo indietro. Si tratta di Aldo Curatella.

Il sindaco Appendino perde i pezzi

La maggioranza del sindaco Appendino è sempre più risicata. Un altro consigliere del M5S di Torino si è dimesso. E’ la volta di Aldo Curatella. Lui che è da sempre uno degli esponenti dei 5 Stelle tra i più critici per quando riguarda la politica nazionale. Sarebbe sufficiente l’assenza di uno dei consiglieri 5 Stelle per far mancare il numero legale al sindaco Chiara Appendino. Curatella aderisce quindi al gruppo misto di minoranza.

Il commento

Anche Curatella, come spesso accade in questi casi, ha commentato la sua decisione sul suo profilo social di facebook: “Nel 2009, dopo anni di vuoto politico, riconobbi in un piccolo gruppo di persone una forza politica alternativa che poneva al centro delle proprie azioni le persone, indipendentemente dalla loro estrazione.
“Una forza politica che nel motto “uno vale uno” non voleva indicare uno vale l’altro ma che ciascuno contava, in modo orizzontale, per portare avanti azioni politiche discusse e valutate nel merito e non basate su personalismi, interessi personali o, peggio ancora, privati.
Nonostante in questi ultimi periodi abbia cercato di portare avanti le tematiche che sin dalle origini hanno caratterizzato il Movimento 5 Stelle a Torino, dopo un lungo periodo di riflessione e valutazione, mi trovo a rendermi conto che alla fine quel Movimento nato da pochi nel 2009 non esiste più!”.

Leggi anche:  'Ndrangheta, dopo l'arresto di Roberto Rosso arriva la surroga