Alimentazione corretta è sinonimo di salute, soprattutto d’estate. Siamo alle prese con alte temperature, piacevoli serate estive da vivere all’aria aperta, periodi di vacanza da trascorrere al mare, in montagna o a visitare le città d’arte. E in mezzo a tutto questo c’è da pensare anche all’alimentazione. Per due motivi su tutti: in primis le vacanze e maggiori opportunità di socializzazione potrebbero portarci ad una dieta sregolata. Quindi va ricordato che durante la bella stagione il nostro corpo è chiamato a sopportare il caldo, di conseguenza il nostro organismo va aiutato con un’alimentazione corretta. Meglio affidarsi a professionisti, in grado di darci consigli ad hoc, tarati su ciascuno di noi.

Alimentazione corretta sì, ma in primis acqua

In pole position c’è ovviamente il consumo di acqua: bere è fondamentale, sempre. Ma in particolare durante l’estate sarebbe opportuno consumare all’incirca due litri d’acqua al giorno. I benefici per la nostra salute saranno molteplici. Attenzione invece al consumo di bevande alcoliche, così come quelle con zuccheri aggiunti: bere vino, birra, succhi e bibite non è vietato ma sarebbe meglio moderarne l’assunzione, quantomeno ad alte temperature. La maggior parte delle regole che valgono per tutto l’anno sono ovviamente valide anche durante l’estate: come per esempio il dare grande importanza alla prima colazione. Deve essere sostanziosa e in grado di fornirci la «benzina» necessaria per affrontare la giornata. Anche il suggerimento inerente al consumo di frutta e verdura (meglio se cruda) è un evergreen: ricordiamoci di consumarle di stagione. In questo periodo (ma qualcuno dirà sempre) probabilmente è meglio lasciar perdere cibi fritti e pietanze particolarmente elaborate o ricche di calorie.

Attenzione all’happy hour…

Perché? Il nostro corpo, infastidito dal caldo, farò più fatica ad elaborare il tutto, specialmente dopo pranzo. Difficile fare una corsetta o una passeggiata digerente sotto il sole cocente di luglio e agosto. E allora avanti con insalate, riso e pasta fredda, pesce e carni bianche e più in generale con cibi freschi. Non disdegnate il gelato (da consumare anche come pasto completo, in esclusiva) mentre il classico pranzo nuziale (ossia primo, secondo, contorno, antipasto, dolce, ecc.) è meglio lasciarlo a temperature un po’ più basse. Infine il consiglio più importante riguarda forse i momenti più divertenti: attenzione all’happy hour, siate moderati, soprattutto se poi seguirà una cena. E ricordatevi i consigli generali: certo, una strappo alla regola si può sempre fare…