E’ il momento per procedere alla disinfestazione dalle zanzare. Ci troviamo già nel periodo dell’anno in cui è consigliato intervenire sulle larve dei fastidiosi insetti. Per centrare il risultato si ricorre ad antilarvali biologici, non dannosi né per gli uomini, né per gli animali e tantomeno per i vegetali. Gli unici organismi a essere colpiti da questi prodotti, infatti, sono solo le larve di zanzara. Per effetto dei bacilli naturali utilizzati in fase di disinfestazione, interrompono il proprio sviluppo. Significa che le larve non diventeranno mai adulte e, di conseguenza, non si trasformeranno mai nei minuscoli esseri volanti nemici di uomini e animali durante l’estate. Eliminare le zanzare il prima e il più possibile è importante perché, particolarmente negli ultimi anni, queste ultime sono diventate portatrici di gravi malattie.

Disinfestazione dalle zanzare

La patologia più comune portata dalla zanzara tigre e anche da quella comune è la febbre del Nilo (West Nile Virus), ma ce ne sono molte altre, ugualmente se non più pericolose, per esempio vengono veicolate dagli antipatici insetti anche la Chikungunya, la Dengue e la Zika. E se, avendo aspettato troppo tempo, fosse ormai troppo tardi per intervenire sulle larve? La disinfestazione può sempre essere effettuata intervenendo sulle zanzare adulte, utilizzando appositi adulticidi, ovvero biocidi a base d’acqua anche in questo caso non dannosi per l’uomo. La disinfestazione dalle zanzare non è utile solo contro questi insetti. In realtà, infatti, questi prodotti aiutano anche a tenere lontani vespe e calabroni che talvolta spostano i loro favi più vicino alle zone abitate dall’uomo.