Basket rinuncia alla squadra Under 13. La motivazione? ” A Saluggia non ci sono campi disponibili per gli allenamenti di quest’altra formazione. Dovranno migrare verso Livorno o Crescentino”.

Basket rinuncia alla squadra Under 13

Il Gs Saluggia, la società di basket, l’unica a Saluggia che da anni, ormai, deve rinunciare ad una squadra per mancanza di spazi non di allenatori qualificati. Infatti, per creare anche una formazione di Under 13 avrebbero bisogno di più ore a disposizione.

Allenatori “in panchina”

«Il Gs Saluggia ha ben 4 istruttori patentati costretti a fare da aiuto-istruttore o a non far nulla – spiega Christian Barbero – perché non ci sono squadre da allenare. Una questione sempre legata agli spazi palestra. Gli istruttori patentati costretti e fare da aiuto-istruttore sono Selene Salussolia e Laura Boggio. Istruttori patentati che non fanno nulla ma sarebbero disponibili in caso ci fossero squadre sono, invece, Laura Pasteris e Danilo Biscaro. Inoltre Christian Gasparini, a fine anno inizierà il corso da istruttore. Quindi al momento abbiamo quattro istruttori in più patentati Fip e il prossimo anno saranno cinque». Questa è la prima questione che Barbero affronta, ma la seconda è quella che interessa anche alle famiglie, cioè l’impossibilità di garantire a tutti la possibilità di giocare a Saluggia.

Leggi anche:  Ronaldo alla Juventus questione di ore

Le soluzioni di Barbero

“Per poter garantire una squadra di Under 13 avremmo, appunto, bisogno di ore in più – spiega Barbero – Questo si potrebbe realizzare se alle squadre composte da non saluggesi non venisse dato il campo oppure se la palestra della scuola media venisse omologata. Per far ciò occorrerebbe posizionare i canestri e foderare con la gomma piuma tutte le pareti. Queste due opzioni ci garantirebbero la possibilità di creare di nuovo una squadra Under 13 e non perdere questi ragazzi e ragazze. Un’altra idea è anche quella di utilizzare il futuro polifunzionale che l’Amministrazione intende realizzare anche come campo sportivo». Insomma, il Gs Saluggia per crescere non ha bisogno di personale ma solamente di un campo regolare.