La castiglionese Giulia Gatto Monticone, dopo Wimbledon, ha raggiunto il torneo di Losanna, in Svizzera, ma è stata sconfitta dalla statunitense Bernarda Pera

Gatto Monticone entra a Losanna ma viene sconfitta

Dopo avere raggiunto il tabellone principale di Wimbledon (con il Roland Garros il più importante torneo al mondo di tennis) ed avere avuto l’opportunità di affrontare la mitica Serena Williams, è tornata in campo la castiglionese Giulia Gatto Monticone. Questa volta a Lossanna, in Svizzera, in un torneo Wta molto importante.
Ieri mattina (lunedì 15) Giulia ha affrontato la statunitense Bernarda Pera, più giovane di lei di 7 anni e e più avanti nella classifica mondiale Wta. Il match è durato complessivamente meno di un’ora (58 minuti). Il primo set non ha avuto assolutamente storia e si è concluso a favore dell’americana con un netto 6-0. Più combattuta invece la seconda frazione, nella quale la castiglionese ha dato maggiore filo da torcere alla rivale statunitense, perdendo poi con il punteggio di 6-3.

Le qualificazioni di Giulia

Per accedere al tabellone principale di Losanna la tennista castiglionese è dovuta passare ancora una volta attraverso due turni di qualificazione, brillantemente superati tra sabato 13 e domenica 14 luglio.
Agevole la vittoria di Giulia nel primo match affrontato, contro Alison Bai, giocatrice australiana, battuta con il punteggio di 6-3, 6-2. Più difficoltoso, invece, lo scoglio superato domenica 14, quando la Gatto Monticone se l’è dovuta vedere con la Slovacca Kucova. La partita è stata assolutamente quilibrata. Nel primo set la Gatto Monticone si è imposta solo al tiebreak, vinto per 7-4, mentre nel secondo parziale l’azzurra ha vinto con il punteggio di 6-4.
L’approdo nel tabellone principale di Losanna, sommato a quello di Wimbledon, permetterà a Giulia certamente di migliorare la sua classifica Wta.

Leggi anche:  Pintus lascia il Real Madrid e va all'Inter

Prossimo tappa, Open

Archiviata la sua partecipazione al torneo svizzero, ora la tennista castiglionese rientrerà in Italia, per prendere parte la prossima settimana all’Open Città di Palermo, con l’auspicio di entrare, anche questa volta, nel tabellone principale della manifestazione.