Ginnastica ritmica, l’Eurogymnica sfiora l’impresa nella gara a Desio della scorsa settimana.

Ginnastica ritmica

Dopo mesi di allenamenti e di qualificazioni alle fase regionali e interregionali, sempre da protagoniste, il percorso del quintetto dell’Eurogymnica Torino Cascella si è chiuso con un grande risultato, venerdì 16 novembre a Desio, palcoscenico scelto dalla Federazione  per decretare la vincitrice del Campionato Nazionale di Squadra Gold 1, il più prestigioso per quanto riguarda le allieve. A darsi battaglia in pedana 26 società, le migliori dello Stivale e attrezzattissime, soprattutto quelle che dopo la qualificazione finiscono nel girone infernale delle 10 migliori per una finalona da togliere il respiro.

I piazzamenti dell’Eurogymnica

Le EGirls se la cavono bene, ma non benissimo, tra alti, l’esercizio al corpo libero con Laura Golfarelli, Virginia Mombellardo e Rita Minola (14,800) e le illuminate gemelle Bianca e Luna Chiarello alla coppia di cerchi (13,550), e bassi, con la coppia “M&M” Rita e Virginia con palla e nastro in successione sottotono (11,650) e una Laura impegnata ancora a delle clavette (11,300) che però non promettono nulla di buono. Eppure, il punteggio di 51,300 è molto incoraggiante e la quarta posizione ottima per una qualificazione. Il trio maravilha Rita Minola, Virginia Mombellardo e Laura Golfarelli al corpo libero a sorpresa tituba, peggiorando leggermente il punteggio: 14, 450. Meno 0,350 sulle qualificazioni ma un punteggio che resta comunque molto competitivo. Arriva invece il capolavoro delle gemelle : Bianca e Luna Chiarello sono perfette ai due cerchi.

Rimessa in equilibrio la sfida, inutile negare che le speranze fossero tutte riposte sull’ultimo esercizio, l’individuale alle clavette di Laura. Purtroppo, fin dai primi secondi si è capito che la giornata no della sanmaurese non si era consumata nelle qualificazioni. Troppe imperfezioni, errori inconsueti, forse mancanza di concentrazione hanno prodotto una prova opaca per la ginnasta che tanto bene sta facendo nel campionato di Serie A ma che ieri non ha retto il confronto con le solite forti e autoritarie avversarie. Il discreto 11,750 comunque rimediato, proprio perchè raccimolato dopo una prova negativa, non può far altro che alimentare il rammarico per quello che avrebbe potuto essere il personale di Laura e il totale della squadra, fermatasi a 40,550 pt.

Il risultato finale

L’Eurogymnica, dunque, termina la sua esperienza  con un prestigioso quinto posto,  pochi centesimi dietro Armonia d’Abruzzo e circondate dalla crema della ritmica nazionale.